Associazione Palio delle Contrade

L’Associazione Palio delle Contrade di Buti “non ha fini di lucro ed ha lo scopo di presiedere a tutte a tutte le manifestazioni in onore del Santo (sant’Antonio Abate) che culminano nella corsa dei cavalli in ossequio all’antica tradizione butese che si tramanda nei secoli, al fine di valorizzare le tradizioni religiose, storico – folcloristiche della cultura locale” - Atto costitutivo - 2012.
L’Associazione è di costituzione recente in quanto con essa si è voluto dare alla organizzazione una struttura legale che rispondesse alle mutate leggi in materia di responsabilità e sicurezza. Come tutte le associazioni, essa ha i propri organi tra i quali il Consiglio di Amministrazione, chiamato Seggio di Sant’Antonio.

Bisogna avere un grande rispetto per una tradizione secolare e che nelle vene scorra una grande la passione per il cavallo per essere un componente del Seggio di sant’Antonio. E questo perché il lavoro che spetta ai componenti è davvero duro e stimolante al tempo stesso.
In passato questo organismo era anche chiamato “Festaioli di sant’Antonio”.
Con questo appellativo essi sono menzionati in un documento del 1805, il più vecchio finora rintracciato, con il quale il comune di Vicopisano, di cui Buti ha fatto parte dal 1776 al 1867, concedeva loro di organizzare la festa. La festa di sant’Antonio Abate ha una tradizione secolare ed in passato, anche a Buti, consisteva in cerimonie religiose in onore del santo con benedizione delle stalle e degli animali. In particolar modo la benedizione dei cavalli era fatta davanti al sagrato della chiesa pievania.
Nella tradizione è entrato anche un piatto gustoso e molto energetico: la trippa, consumata anche oggi in ogni famiglia ed in ogni ritrovo associativo.

Nel tempo il Seggio di sant’Antonio ha incontrato molte difficoltà nell’organizzare le corse dei cavalli, sia tra cavallai che come Palio delle Contrade. Incidenti a persone e cavalli, autorizzazioni, preparazione e sicurezza del terreno. Ma la tradizione secolare ha dato, e sta continuamente dando, la giusta spinta a tutti i componenti del Seggio di sant’Antonio per migliorarsi continuamente adeguandosi alle normative sempre più stringenti in materia di sicurezza di persone ed animali.

Attualmente la composizione del Seggio di Sant’Antonio è la seguente:
- 16 eletti dalla Assemblea degli iscritti
- i rappresentanti delle sette contrate
- il parroco di Buti
- il Sindaco di Buti o suo delegato
Gli eletti rimangono in carica per 3 anni e possono essere rieletti.

Presidente Seggio San Antonio